BPCO: cos'è?

Che cos'è la Broncopneumopatia cronica ostruttiva, più comunemente conosciuta con la sigla BPCO?

La Broncopneumopatia cronica ostruttiva, più comunemente conosciuta con la sigla BPCO, è un insieme di malattie respiratorie che colpiscono polmoni e bronchi e provocano difficoltà a respirare. È una patologia cronica di lunga durata i cui danni sono spesso irreversibili e possono essere solo controllati.

Che cos’è la broncopneumopatia cronica ostruttiva?

La broncopneumopatia cronica ostruttiva è un disturbo respiratorio complesso che colpisce i bronchi riducendo la funzionalità polmonare. Tra le malattie che compongono il quadro della BPCO c’è la bronchite cronica, vale a dire uno stato infiammatorio della mucosa bronchiale, che determina un’alterazione dell’albero bronchiale e, quindi, una difficoltà nello scambio gassoso tra l’aria inalata e l’ossigeno assorbito dai polmoni. È un disturbo che coinvolge organi e tessuti, a partire dal cuore.

Lo stato infiammatorio protratto nel tempo è anche una delle cause dell’enfisema che consiste in un danneggiamento degli alveoli polmonari, le strutture dei polmoni in cui avviene effettivamente lo scambio tra aria e sangue.

Quali sono le cause della broncopneumopatia cronica ostruttiva?

Il più delle volte la BPCO è provocata dal tabagismo: il fumo svolge un’azione dannosa costante sui bronchi, determinando un’aggressione cronica alla funzionalità respiratoria.

Le altre cause della BPCO sono:

l’inquinamento e l’esposizione a sostanze tossiche di origine industriale; il deficit di alfa-1-antitripsina, determinato da una malattia genetica caratterizzata dalla mancanza di questa proteina che protegge i polmoni.

Quali sono i sintomi della broncopneumopatia cronica ostruttiva?

Il sintomo principale della BPCO è la mancanza di respiro (dispnea), seguito da tosse persistente e produzione continua di catarro. Questi sintomi non propriamente specifici della BPCO assomigliano a quelli della bronchite cronica e sono spesso trascurati, portando a una diagnosi tardiva della malattia. Episodi acuti di aggravamento e peggioramento prolungato dei sintomi come mancanza di respiro (anche a riposo), aumento della tosse possono verificarsi a causa di un'infezione dei polmoni e sono più comuni negli stadi avanzati della patologia. La BPCO viene talvolta diagnosticata durante una di queste fasi peggiorative. Il peggioramento della condizione può portare a insufficienza respiratoria di livello avanzato.

Uno dei sintomi principali: il fiato corto

BPCO nel mondo

210 milioni di persone nel mondo sono affette da questa patologia.

Il 10% della popolazione tra i 40 e 60 anni è colpito da questa patologia.

Scopri di più